• HOME

  • AGGIORNAMENTI

Ricerca Aggiornamenti

algolia
Digitare il testo di ricerca e premere invio.

Aggiornamenti Pubblicazioni

La risoluzione del contratto per impossibilità sopravvenuta

In ossequio ai principi generali sulle obbligazioni, l’impossibilità ad adempiere rappresenta una delle cause di estinzione del vincolo obbligatorio. L’art. 1463 c.c. precisa che, nei contratti a prestazioni corrispettive, la parte liberata per la sopravvenuta impossibilità della prestazione dovuta non può chiedere la controprestazione, gravando, inoltre, sulla stessa l’obbligo di restituire la prestazione che abbia eventualmente già ricevuto, secondo le norme relative alla ripetizione dell’indebito. L’aggiornamento riporta un fac simile di atto di risoluzione del contratto di locazione per impossibilità sopravvenuta, cagionata dal perimento dell’immobile oggetto del contratto stesso.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

La condizione potestativa

L’art. 1353 c.c. definisce la condizione quale quell’elemento futuro e incerto da cui dipende l’efficacia o la risoluzione di un negozio giuridico. La condizione è potestativa quando il suo avverarsi dipende dalla volontà della parte contraente. La condizione potestativa, inoltre, può essere meramente potestativa ovvero potestativa semplice. Il codice civile non fornisce una esatta definizione delle due figure di condizione ma si limita semplicemente a sanzionare con la nullità la condizione meramente potestativa (art. 1355 c.c.). Secondo la giurisprudenza, la distinzione risiede nella circostanza che la condizione potestativa semplice è rimessa alla volontà dell’obbligato (volontà che, però, è espressione di un interesse o di esigenze o circostanze), mentre la condizione meramente potestativa è rimessa ad un’arbitraria determinazione di volontà di una delle parti (non supportata cioè da una valutazione dei conseguenti vantaggi e svantaggi). L’aggiornamento riporta un fac simile di condizione potestativa, applicabile ad un contratto di locazione, attraverso la quale il locatore autorizza il locatario a sublocare l’immobile, subordinando tale facoltà al gradimento del sublocatario da parte del locatore stesso.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

L'interposizione fittizia di persona

In tutti i casi in cui un soggetto (c.d. interposto) appare o è titolare di una situazione giuridica, mentre in realtà tale situazione è nella titolarità di un altro soggetto (c.d. interponente) o a questi è destinata, sussiste un’ipotesi di interposizione di persona. L'interposizione di persona nei contratti può essere fittizia o reale. L’interposizione fittizia di persona – particolare specie di simulazione relativa –comporta che nel contratto simulato appare come contraente un soggetto (c.d. interposto), non solo formalmente estraneo al contratto concluso da terzi, ma che è anche persona diversa dal reale contraente (c.d. interponente). L’interposizione reale di persona, invece, ricorre quando un soggetto (c.d. interponente o mandante) conferisce mandato senza rappresentanza ad un altro soggetto (c.d. interposto o mandatario senza rappresentanza), pervenendo direttamente – attraverso la stipulazione di un duplice contratto: quello del terzo con il mandatario e quello del mandatario con il mandante – ad un risultato corrispondente a quello della rappresentanza. L’aggiornamento include un fac simile di interposizione fittizia di persona, redatta nella forma della scrittura privata, applicabile in materia immobiliare nella specifica ipotesi nella quale l’interposto è mero intestatario dell’immobile, essendo proprietario effettivo il terzo contraente.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

La riserva di nomina

L’art. 1401 c.c. attribuisce al contraente, nel momento della conclusione del contratto, la possibilità di riservarsi la facoltà di nominare successivamente la persona che deve acquistare i diritti e assumere gli obblighi nascenti dal contratto stesso. L’aggiornamento include un fac simile di riserva di nomina mediante la quale, in ossequio a quanto prescritto dalla disciplina codicistica, il promissario acquirente si riserva la facoltà di sostituire sé stesso e nominare un’altra persona destinata ad acquistare tutti i diritti e tutti gli obblighi derivanti dal contratto, ferma restando la responsabilità solidale del promissario acquirente stesso per il pagamento del prezzo e per l’adempimento di tutti gli obblighi nascenti dal contratto.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

La convalida del contratto

L’art. 1444 c.c. prevede che il contratto annullabile può essere convalidato dal contraente al quale spetta l'azione di annullamento, mediante un atto che contenga la menzione del contratto e del motivo di annullabilità, nonché la dichiarazione che si intende convalidarlo. La convalida è, dunque, un atto unilaterale recettizio che ha ad oggetto un contratto annullabile in quanto posto in essere da soggetto incapace di agire (art. 1425 c.c.) oppure viziato da errore, violenza o dolo (art. 1427 c.c.), o posto in essere dal coniuge in regime di comunione legale senza il necessario consenso dell’altro coniuge (art. 184 c.c.), ovvero concluso dal rappresentante in conflitto d’interessi con il rappresentato (art. 1394 c.c.). L’aggiornamento include un fac simile di atto di convalida mediante corrispettivo, redatto nella forma dell’atto pubblico, applicabile nella pratica per sanare e ratificare gli atti giuridici posti in essere dall’amministratore dei beni del minore in violazione di legge.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Aggiornamenti Pubblicazioni

Aggiornamenti al 22/02/2019
861

Come scaricare gli aggiornamenti

Oltre al libro forniamo sempre aggiornamenti e/o integrazioni per tenere aggiornato il professionista.

L'area aggiornamenti è una sezione del nostro portale dedicata ai nostri clienti che hanno comperato una nostra opera editoriale.

Gli aggiornamenti sono offerti gratuitamente ai nostri iscritti. Peranto, per poter scaricare i contenuti bisogna registrarsi con il codice di registrazione che viene fornito insieme all'opera all'interno del plico consegnato dal corriere.

Per visualizzare un esempio di una nostra "Lettera con Codice di Registrazione"...