Ricerca Aggiornamenti

algolia
Digitare il testo di ricerca e premere invio.

Aggiornamenti Pubblicazioni del 2018

Il deposito cauzionale

Il deposito cauzionale è uno strumento frequentemente richiamato in sede contrattuale come garanzia dell’adempimento delle obbligazioni assunte nei contratti di locazione. Tale garanzia è denominata “deposito”, “cauzione” ed impropriamente “caparra”. Il proprietario dell’immobile ne fa uso al fine di sopportare gli eventuali danni economici e/o materiali che potrebbero essere stati causati dal conduttore nel periodo della locazione dell’immobile. Si richiamano l’art. 1590 c.c. e, tra le altre, Cass. Civ. 3882/2015. Il deposito cauzionale generalmente non produce interessi e viene restituito al conduttore al temine della locazione e dopo la verifica dell’assenza di possibili danni causati all’immobile. Segue fac simile di deposito cauzionale.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

La convalida di contratto di vendita annullabile

L’annullabilità e nullità sono forme di invalidità del contratto: in un caso (annullabilità) è la parte nel cui interesse si prevede tale possibilità a far valere l’annullamento, nell’altro caso (nullità) essa è rilevata dal Giudice, d’ufficio. Questa distinzione fa sì che il negozio annullato possa essere convalidato così come previsto nel fac simile incluso. L’art. 1444 c.c. dispone che: “Il contratto annullabile può essere convalidato dal contraente al quale spetta l'azione di annullamento, mediante un atto che contenga la menzione del contratto e del motivo di annullabilità, e la dichiarazione che s'intende convalidarlo. Il contratto è pure convalidato, se il contraente al quale spettava l’azione di annullamento vi ha dato volontariamente esecuzione conoscendo il motivo di annullabilità. La convalida non ha effetto, se chi l’esegue non è in condizione di concludere validamente il contratto.”.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Blockchain: privacy e problematiche della nuova tecnologia

La Blockchain è una nuova tecnologia basata sulla logica del database distribuito – Distribuited Ledger – che permette la gestione di transazioni crittografate su una rete decentralizzata di tipo peer-to-peer (“pari a pari”). Si tratta di uno scenario ancora embrionale che però necessita di una precisa regolamentazione normativa uniforme a livello nazionale e, soprattutto, a livello sovrannazionale alla quale gli operatori possano far riferimento, soprattutto attese le declinazioni giuridiche che questa evoluzione tecnologica ha prodotto (c.d. smart contracts) e continuerà a produrre. L'aggiornamento, dopo aver analizzato le iniziative assunte a livello europeo volte a dare impulso e diffondere le innovazioni tecnologiche – "Osservatorio e forum dell’UE sulla blockchian" e "European Blockchain Partnership" –, include il testo integrale del Regolamento UE n. 2014/910 (c.d. eIDAS), recante la disciplina in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno, e della Risoluzione del Parlamento Europeo n. 2085 del 13 dicembre 2018.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

La proposta irrevocabile

Nel corso delle trattative precontrattuali è possibile siano posti in essere vincoli definibili come negozi preparatori al contratto vero e proprio. I vincoli posti dovranno contenere gli elementi essenziali – accordo, causa, oggetto e forma – propri dell’art. 1325. Il vincolo non obbliga necessariamente alla conclusione di un contratto, esso, piuttosto, ha efficacia sull’autonomia negoziale. Tra i vincoli contrattuali vi è la proposta irrevocabile. L’art. 1329 c.c. sulla “Proposta irrevocabile” dispone che: “se il proponente si è obbligato a mantenere ferma la proposta per un certo tempo, la revoca è senza effetto”. Con la proposta irrevocabile il proponente s’impegna a non ritirare la sua proposta per un certo tempo, rinunciando dunque preventivamente al diritto di revoca per la durata del termine prefissato. In tal modo si agevola sotto più profili colui al quale è rivolta la proposta in quanto è reso disponibile un certo lasso di tempo per la sua accettazione oppure per il procacciamento dei mezzi finanziari necessari. Si richiamano gli artt. 1341 c.c. (Condizioni generali del contratto) e 1342 c.c. (Contratto concluso mediante moduli o formulari). Le disposizioni date dall’art. 1342 fanno sì, dunque, che clausole aggiunte ad un modello prefissato di contratto prevalgano sul modello o formulario al quale si applicano. Segue fac simile di proposta irrevocabile.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

La revoca della proposta

Sia la proposta che l’accettazione sono atti revocabili fintanto che non si giunga alla conclusione del contratto; si consideri che per il carattere recettizio che hanno questi atti essi sono da considerarsi come forma di tutela delle libertà contrattuali la qual cosa si evince dal comma 1 dell’art. 1328 c.c. in cui si dispone che: “La proposta può essere revocata finché il contratto non sia concluso. Tuttavia, se l’accettante ne ha intrapreso in buona fede l’esecuzione prima di avere notizia della revoca, il proponente è tenuto a indennizzarlo delle spese e delle perdite subite per l’iniziata esecuzione del contratto”. Orientamenti che tengono in conto la natura di atto unilaterale recettizio della revoca della proposta del contratto – attraverso l’applicazione combinata degli artt. 1326-1328-1334 e 1335 c.c. – affermano che “[…] la revoca della proposta di contratto […] non produce effetto quando sia pervenuta all’accettante dopo la conclusione del contratto, ossia dopo l’arrivo all’indirizzo del proponente dell’accettazione della controparte”. Fa seguito fac simile di revoca della proposta.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Aggiornamenti Pubblicazioni

2018 (filtro attivo)
Aggiornamenti al 17/01/2019
807

Come scaricare gli aggiornamenti

Oltre al libro forniamo sempre aggiornamenti e/o integrazioni per tenere aggiornato il professionista.

L'area aggiornamenti è una sezione del nostro portale dedicata ai nostri clienti che hanno comperato una nostra opera editoriale.

Gli aggiornamenti sono offerti gratuitamente ai nostri iscritti. Peranto, per poter scaricare i contenuti bisogna registrarsi con il codice di registrazione che viene fornito insieme all'opera all'interno del plico consegnato dal corriere.

Per visualizzare un esempio di una nostra "Lettera con Codice di Registrazione"...